Crescentino-Stemma
REGIONE PIEMONTE                 PROVINCIA DI VERCELLI

CITTA’ DI CRESCENTINO
POLIZIA LOCALE

Via Mazzini n.42/A - cap.13044 - Tel. 0161.833127 Fax.0161.843145

Comandante Ernesto Monchietto

e-mail: polizia.locale@comune.crescentino.vc.it
P.E.C.: crescentino@cert.ruparpiemonte.it

POLIZIA LOCALE - come fare per ...

Giostre e Circhi

Giostre e Circhi - Spettacoli viaggianti in genere

DESCRIZIONE

Il rilascio della relativa licenza/autorizzazione all'esercizio dell'attività di pubblico spettacolo o intrattenimento è subordinato al parere di agibilità espresso dalla Commissione di Vigilanza sui Pubblici spettacoli dopo aver esaminato il progetto ed aver effettuato un successivo sopralluogo alla struttura.

La documentazione da presentare è così composta:

nel caso di spettacoli circensi:

  • la rispondenza della struttura e degli impianti alle regole tecniche previste dalla normativa vigente;
  • il rispetto delle disposizioni sanitarie.

nel caso di spettacoli viaggianti:

  • certificato di collaudo in corso di validità per ciascuna attrazione;
  • certificato di conformità dell'impianto elettrico;
  • documentazione con fotografia e numero di identificazione di ciascuna attrazione.

Prima dell'inizio dell'attività dovrà essere presentata a firma di un tecnico abilitato:

  • dichiarazione di corretto e regolare montaggio delle strutture e delle attrezzature;
  • dichiarazione di collaudo degli impianti alla normativa vigente;
  • collaudo tecnico funzionale per gli impianti preesistenti (se esistenti).

AVVIO DEL PROCEDIMENTO

Alla domanda da presentare al S.U.A.P. utilizzando l'apposito modello dovrà essere allegata la relativa documentazione.
I termini di conclusione del procedimento sono di 30 gg. dalla data di presentazione dell'istanza. In caso di comprovata urgenza, valutata di volta in volta dal Dirigente competente al rilascio della licenza/autorizzazione, il termine di cui sopra può essere ridotto a 15 giorni se non è previsto il parere preventivo della Commissione di Vigilanza.

ALLEGATI ALLA DOMANDA

Documentazione da produrre in singolo originale all'atto del sopralluogo.

  1. Certificato di collaudo a firma di tecnico abilitato riguardante l'idoneità delle strutture portanti, apparati meccanici, idraulici ed elettrici di ogni singola attrazione installata (giostre e padiglioni).
  2. Dichiarazione di conformità dell'impianto elettrico a partire dal punto di consegna dell'Ente erogatore, a firma della ditta installatrice e/o verbale di collaudo a firma di tecnico abilitato. La predetta dichiarazione di conformità dovrà essere comprensiva degli allegati obbligatori e del progetto dell'impianto aggiornato secondo quanto effettivamente realizzato, a firma di tecnico abilitato e della relazione tecnica indicante la tipologia dei materiali utilizzati nonché eventuali schede tecniche e certificati dei materiali medesimi. Nel caso di impianto elettrico derivato da impianto fisso esistente dovrà essere rilasciata da tecnico abilitato una dichiarazione attestante che l'impianto nel suo complesso, a partire dal punto di alimentazione dell'impianto fisso, è rispondente alle norme vigenti. Dovrà inoltre essere sempre disponibile la dichiarazione di conformità dell'impianto fisso e la documentazione attestante la corretta esecuzione della manutenzione e delle verifiche periodiche.
  3. Dichiarazione di corretta installazione della struttura nonché di disporre presso la stessa, di idonei mezzi di spegnimento. Per le giostre il possesso di almeno un estintore con capacità pari a 21A 89 BC.
  4. Certificati di omologazione attestanti la classe di reazione al fuoco dei materiali di rivestimento e di arredo posti in opera, corredati della rispettiva dichiarazione di conformità e da una dichiarazione da cui risulti che le condizioni di impiego e di posa in opera di detti materiali sono conformi a quelle indicate sui rispettivi certificati di omologazione, nonché certificati di omologazione, conformità e corrispondenza in opera delle porte, portoni e sipari resistenti al fuoco, ove richiesti dalle vigenti norme.
  5. SCIA per il Settore Alimentare, inoltrata alla competente ASL ed al Comune, ai sensi del Reg. CE n. 852/2004, in caso di produzione o di somministrazione di alimenti e bevande.

Riferimenti normativi:

Artt. 68,69 e 80  T.U.L.P.S. (Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza), approvato con R. D. n. 773 del 18   giugno 1931;
Art. 19  Legge 7 agosto 1990 n. 241;
Artt. 116 e 124  Regolamento di attuazione del T.U.L.P.S., approvato con R.D. n. 635 del 6 maggio 1940;
Regolamento Comunale per la concessione delle aree ai circhi equestri, alle attività dello spettacolo viaggiante ed ai parchi di divertimento;